Trova il tuo lettore ideale

Ascolta “#63. Trova il tuo lettore ideale” su Spreaker.
Hai letto gli ultimi articoli del blog o seguito le puntate 61 e 62 del mio podcast?

Hai trovato la frase che ti descrive al meglio?

Hai le idee più chiare sul perché hai scelto di diventare uno scrittore? O più in generale un creatore di contenuti?

Bene tieni tutto da parte, perché oggi non ci serve, ma ci servirà di nuovo tra qualche puntata.

Oggi parliamo di uno dei pilastri della tua comunicazione: trovare il tuo lettore ideale.

Perché è così importante avere ben chiaro chi sia il lettore ideale dei nostri testi?

Non importa se siamo blogger, autori, scrittori, creatori o editori: ogni volta che parliamo o scriviamo, ci stiamo rivolgendo a qualcuno.

Ma quanto è chiaro nella nostra mente chi è questo qualcuno?

E perché è così importante?

Perché a seconda del pubblico a cui ci rivolgiamo è importante calibrare la nostra comunicazione perché arrivi loro tutto il valore del nostro contenuto.

Avere ben chiaro in mente il giusto pubblico ci permette ad esempio di scegliere una serie di esempi e situazioni in cui loro stessi si sono trovati, significa scegliere le giuste citazioni che possono catturare la loro attenzione e anche selezionare il giusto mix di immagini evocative per ispirarli.

Se conosciamo bene il target al quale ci rivolgiamo, sappiamo quali sono i loro problemi, le sfide che devono affrontare ogni giorno, ma anche quali sono i momenti di relax che cercano.

Gioie e dolori, sfide e imprevisti, tempo perso e tempo ritrovato, più in generale problemi e soluzioni.

 

Il modo più semplice per lavorare sul trovare il nostro target di lettore ideale è iniziare a dargli fisicità, tridimensionalità e spessore.

Per farlo, provate a rispondere a queste domande:

  • È principalmente uomo o donna?
  • A che fascia d’età appartiene?
  • Studia? Se sì, cosa?
  • Se lavora, in quale settore lavora? 
  • Se non lavora, dove gli piacerebbe lavorare?
  • Che ruolo riveste in azienda?
  • Come raggiunge scuola, università o posto di lavoro?
  • È una persona più da auto, bici, monopattino o uno dei nuovi mezzi di trasporto ad alto livello tecnologico?
  • Da quante persone è composta la sua famiglia?
  • Che tipo di famiglia è?
  • Cosa prova la mattina quando si sveglia?
  • Qual è l’ultimo pensiero che lo accompagna mentre scivola nel sonno?
  • Quali siti vede almeno una volta ogni giorno? Quali una volta a settimana e quali una volta al mese?
  • Su quale social network preferisce andare?
  • Quale social evita o detesta?
  • È più un fruitore attivo o passivo di contenuti?
  • Quale squadra di calcio tifa? Siamo in Italia, tutti tifano. (Io ad esempio guardo molto poco il calcio, ma comunque tifo Milan).
  • Che hobby ha?
  • Come passa il suo tempo libero?
  • Pratica sport? Quali?
  • Che tipo di cucina preferisce?
  • Come ama vestirsi?
  • Che musica ascolta?
  • Che film o serie tv guarda?
  • Che libri legge?
  • Quali sono i suoi valori principali?
  • Qual è la sua citazione preferita?
  • Qual è la frase, espressione, parola che detesta?
  • Qual è il suo motto personale, la frase che meglio lo rappresenta?
  • Qual è il suo sogno nel cassetto?
  • Qual è il segreto che protegge in cassaforte?
  • Qual è il suo incubo che tiene ben chiuso nel vaso di Pandora?

Puoi pensare di rispondere anche ad alcune domande che sfruttano il pensiero radicale, ti aiuteranno ancora di più a connotare in modo peculiare il tuo lettore ideale:

  • Se facessi un appostamento sotto casa sua per una settimana, cosa potresti scoprire?
  • Se ti intrufolassi a scuola o in ufficio quali lati di questa persona vedresti?
  • Cosa sarebbe disposto a fare se fosse costretto?

Ti vengono in mente altre domande così radicali e polarizzate?

Prova a rispondere a tutte queste domande in sequenza, senza quasi prendere fiato, come se le parole ti uscissero dalla mente come un fiume in piena.
Non ti fermare fino a quando non sei arrivato alla fine, poi prendi qualche bel respiro profondo e ora dagli anche un nome.
Potrebbe aiutarti anche trovare un volto per rappresentare questa persona, io spesso cerco qualcuno che assomigli a questa persona tra i personaggi famosi.
Trovo molto utile il sito imdb.com che ti permette di cercare tra tutte le celebrità, ma anche Google immagini può essere uno strumento prezioso per andare a caccia del volto giusto del tuo lettore ideale.

Rileggendo con attenzione e magari provando a definire meglio alcune delle risposte che hai dato di getto sono sicuro che troverai all’interno diversi spunti interessanti, dei tratti distintivi ben definiti della tua lettrice o lettore ideale.

Che tu stia pensando a un libro, a un video, un podcast, un articolo di un blog o addirittura un progetto più lungo come un piano editoriale, devi immaginare di dialogare costantemente con questa persona.

Oltre che scegliere citazioni, esempi, situazioni, problemi, soluzioni che arrivano dal suo mondo, devi anche avere ben presente il tipo di comunicazione e di linguaggio da utilizzare.

Una delle prime lezioni importanti che ti insegnano in Toastmasters è:

“know your audience”.

Toastmasters è una fondazione che dal 1924 aiuta le persone a migliorare la propria comunicazione, le competenze nel parlare in pubblico e a migliorare la propria leadership.

L’attenzione sul conoscere il proprio pubblico è fondamentale per creare connessione ed empatia con chi ti sta ascoltando, perché parola dopo parola stai costruendo un ponte tra te e loro e solo una volta posato l’ultimo elemento si creerà una vera e propria connessione.

Se stai pensando che queste informazioni non siano applicabili se scrivi racconti, romanzi, poesie, ti posso rassicurare, c’è sempre un lettore ideale dietro l’angolo che aspetta proprio di leggere la tua storia.

Vuoi approfondire con me questo argomento? I prossimi appuntamenti per parlarne saranno al Salone di Torino 2021 a ottobre, dove terrò un evento su questo tema e durante la nuova edizione del Social Book Camp, dove ci sarà un modulo dedicato proprio a questo argomento.

 

 

Photo by Fallon Michael on Unsplash

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli sullo stesso tema:

Leggi anche:


Resta aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendomi accetto il trattamento dei dati come descritto nell'informativa privacy.