Professione social media manager: i conti non si pagano con like e condivisioni

Se volete capire come trasformare la passione per i social in una professione, ci sono due libri, usciti a distanza di pochi giorni che rispondono proprio a questo obiettivo.

Il primo è quello di Veronica Gentili dal titolo proprio “Professione Social Media Manager“, che parla di strategie, tattiche e strumenti per i professionisti del social media marketing, è edito da Hoepli Editore nella collana Digital Marketing Pro.

Il secondo è il mio: “Promuovere e raccontare i libri sui social network“.

Non ci siamo messi d’accordo io e Veronica: non la conosco di persona, anche se la stimo e seguo da anni: abbiamo annunciato entrambi i libri a distanza di poche settimane e leggendo il suo libro, che è stato pubblicato mentre il mio era in stampa, mi sono accorto di come fossero complementari e speculari.

L’approccio di Veronica è trasversale a qualsiasi categoria di prodotto e vi spiega passo passo come trasformare il vostro interesse per i social network in un’attività professionale.

Ci sono alcuni punti salienti che ho evidenziato nella lettura del libro di Veronica e che voglio condividere con voi:

Copertina del libro Professione Social Media Manager“alla fine del mese i conti non si pagano con i like e le condivisioni:” questi indicatori rappresentano solo delle vanity metrics, come le chiamano gli americani, non sono strettamente collegate alla qualità delle persone che vi seguono né agli obiettivi che volete raggiungere attraverso la vostra comunicazione, non a caso poco dopo Veronica parla del mantra del social media manager: “coinvolgere per convertire”.

Per ottenere i risultati sperati o quantomeno attesi, è importante ricordarsi di “generare contenuti di valore, con costanza e competenza“: ecco perché “dobbiamo identificare i talenti del brand e raccontarli.

Qualunque sia il tuo obiettivo di business, Veronica Gentili ci ricorda che

  1. deve passare attraverso il coinvolgimento.
  2. i social nascono e crescono attraverso le relazioni.

Relazioni e coinvolgimento sono le due parole chiave che accompagnano ogni social media manager nelle sue sfide quotidiane, nella sua comunicazione online, nella costruzione delle strategie per i suoi clienti.

Essere social media manager ricorda Veronica Gentili, “impone a chi volesse impegnarsi in questo difficile ruolo di iniziare un percorso di apprendimento continuo che tende all’infinito“, significa “avere l’abilità e le competenze necessarie per trovare le modalità più efficaci e produttive per ottenere l’attenzione e la fiducia di un determinato pubblico.

Del libro di Veronica ho evidenziato più di 100 passaggi: questo vi dà l’idea di quanto io l’abbia trovato interessante, pratico, utile, semplice, chiaro e diretto.

Lo raccomando con 5 stelle piene e se il vostro lavoro orbita intorno ai social è un testo assolutamente da leggere e da avere sempre sulla scrivania.

Grazie Veronica per averlo scritto, ci voleva e… ti voglio salutare così, con alcune parole dal tuo libro:

“Non basta sapere e saper fare, dobbiamo anche saperlo raccontare.”

Se a chi mi conosce sembrano familiari, è perché assomigliano anche al mio motto

“Saper fare, fare, fare sapere”

Ve l’avevo detto che sono speculari e complementari 😉

Copertina del libro Professione Social Media Manager

Professione Social Media Manager

di Veronica Gentili
Collana: DMPRO
Argomenti: Social Media
Editore: Hoepli
Anno di pubblicazione: 2020
Isbn: 9788820393175
Prezzo di copertina: € 24,90
Disponibile anche in ebook

Compralo online sul sito HoepliEditore.it

 

Buona lettura!

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli sullo stesso tema:

Leggi anche:


Resta aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendomi accetto il trattamento dei dati come descritto nell'informativa privacy.