7 modi per promuovere il tuo libro

Ascolta “#71. 7 modi per promuovere il tuo libro” su Spreaker.

“Davide, hai dei consigli per la promozione del mio libro sui social?”

Questa è una delle domande ricorrenti dell’ultimo mese, così ho deciso di farci una puntata.

Per promuovere il tuo libro o il tuo contenuto sui social mi vengono in mente queste 7 possibilità

Crea la tua community sui social

La community per un autore è tutto, se non hai una tua community a chi ti rivolgi? Chi leggerà i tuoi post che parlano dei tuoi contenuti e invitano all’acquisto del tuo libro?
Inizia a lavorare sulla creazione di una nicchia di persone che ti seguono.
Sulle nicchie ho scritto un altro articolo dal titolo “Le nicchie ovvero dove trovo i miei lettori“.

Sfrutta quello che in gergo si chiama OPN: other people network. In cosa consiste?
Per aiutare a diffondere il nostro libro possiamo fare leva non solo sulla nostra rete di contatti, ma anche sulla rete di contatti dei nostri contatti e aumentare così la diffusione dei nostri post in modo esponenziale.

Alla tua community non interessa il tuo libro in senso stretto, vogliono conoscerti a 360°: quali altri libri stai leggendo? Che serie TV guardi? Che sport pratichi? Quali cibi ti fanno impazzire? Che musica ascolti?

Raccontati attraverso passioni e interessi, ma soprattutto rendi tutto questo un dialogo e chiedi anche alle persone che ti seguono di raccontarsi.
Per costruire una community forte alla base deve esserci il principio di reciprocità.

 

Mostrati all’opera e raccontati

Inizia a costruire la narrazione del tuo “io scrittore” mentre scrivi e lavori al tuo testo: scatta foto dei tuoi appunti, mostra parti del testo sullo schermo del tuo computer, fatti riprendere mentre sei al pc o parli ad esempio con il tuo editor o il tuo agente.

Va benissimo farsi riprendere con qualcuno di spalle, potresti proprio fare leva sul fatto che non si vede e chiedere alle persone che ti seguono: “con chi starà parlando del suo libro?” o “chi è la persona seduta con…” e così via.

Raccontare il dietro le quinte e il work in progress è uno dei modi più efficaci per promuovere il tuo libro ancora prima dell’uscita in libreria.

 

Se raggiungi dei traguardi, metti al centro della tua comunicazione i tuoi lettori.

Se sei il primo in una classifica, o se ci sono 30 persone al tuo primo evento o se addirittura qualcuno di loro è venuto con tanti amici, ringraziali e ringraziali pubblicamente.
Se è merito di una recensione che in pochi giorni il tuo libro ha scalato le classifiche, mostra riconoscenza sui social all’autrice o all’autore del contenuto.

In generale ringraziamo per ogni successo raggiunto! Lasciamoci guidare dal principio di gratitudine.

 

Condividi degli estratti dal libro

Uno dei modi migliori per promuovere il tuo libro è quello di dare la possibilità alle persone di leggerne degli estratti: possono essere delle singole frasi che diventano citazioni sui social, oppure delle foto di pagine del libro, della copertina o della quarta.
Potresti creare anche delle registrazioni audio di alcuni contenuti o raccontare in un video l’incipit del libro o il perché e il come di questa storia.

Se vuoi chiedi anche ad altri di leggere ad alta voce alcune righe del tuo libro e condividerle con la tua community.

Il principio da seguire è quello di far sentire la tua voce, in modo diretto e indiretto.

 

Trova gli hashtag giusti

Per aumentare la visibilità del tuo contenuto sui social gli hashtag possono fare miracoli.
Ho già parlato di questo argomento nella puntata “aprire finestre e portali grazie ai tag” così come in alcuni contenuti bonus che trovate in questo podcast.

La navigazione sui social per hashtag (applicata soprattutto su Instagram e LinkedIn) permette alle persone di scoprire nuovi contenuti in linea con gli argomenti che interessano loro.

Quindi sfruttali nei tuoi post, con parsimonia, per promuovere il tuo libro proprio nella cerchia di lettori che potrebbero trovarlo interessante.

Navigare sui social per hashtag può essere molto utile anche per te per scoprire altri autori, case editrici, riviste, blogger, librerie e biblioteche che parlano di questi temi.

Tra quelli a tema, ma generalisti vi consiglio: #libri #libridaleggere #bookstagram #booklover #librisulcomodino #librisullascrivania #libribelli #instabook #consiglidilettura.

 

Invita i follower a seguirti sugli altri tuoi canali

I social non sono vostri, sono proprietà di Meta, Google, Twitter e così via: i fan che vi siete conquistati oggi, domani potrebbero cambiare social e voi restereste senza di loro.

I social sono il punto di partenza, non il punto di arrivo, usateli per farvi conoscere, per far crescere la vostra community e poi pian piano invitateli a seguirvi su piattaforme sulle quali avete maggior controllo come la vostra newsletter, un canale o un gruppo Telegram o altre piattaforme simili.

 

Chiedi a bookblogger e bookstagrammer di collaborare con te

Non abbiate paura di contattare altri profili social per esplorare possibilità di collaborazione.
Il simile di solito è interessato a collaborare col simile, quindi chiedete una mano a profili che hanno più o meno gli stessi numeri vostri e di nuovo create occasioni per aumentare l’efficacia della rete degli altri profili.

 

Infine Ogni 8 o 9 post fatene uno che invita in maniera diretta a comprare il vostro libro nelle librerie e sulle principali piattaforme online. Non dobbiamo dimenticarci di chiedere alle persone di fare qualcosa per noi, fatelo e sarete stupiti dalla loro voglia di darvi una mano.

E poi mi raccomando, ringraziateli e poi ringraziateli ancora!

Se vuoi saperne di più su questo argomento, ho scritto un libro “Promuovere e raccontare i libri online” che parla proprio di questi argomenti e si rivolge in particolare alle case editrici e agli autori, se non l’hai ancora comprato, lo trovi in libreria.

Compralo subito e accedi alle decine di contenuti bonus esclusivi che ho messo a disposizione per tutti i miei lettori.

 

 

 

 

Photo by Shiromani Kant on Unsplash

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli sullo stesso tema:

Leggi anche:


Resta aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendomi accetto il trattamento dei dati come descritto nell'informativa privacy.