5 Consigli pratici per eventi online di successo

Ascolta “#24. 5 Consigli pratici per eventi online di successo” su Spreaker.

 

Si è da poco conclusa Boockity Milano 2020, un’edizione speciale tutta digitale: quest’anno in collaborazione con Editrice Bibliografica, abbiamo organizzato tre eventi: quello con meno adesioni, si fa per dire, ha avuto 65 partecipanti, quello con più coinvolgimento, ne ha avuti ben 1242 sommando i diversi canali della diretta.

Volete sapere come ho fatto?

Consiglio numero 1: Gioca d’anticipo e pianifica tutti i dettagli chiave.
Quando parlo di giocare d’anticipo, penso a iniziare a progettare tutto con almeno 40/50 giorni di anticipo rispetto alla data dell’evento stesso.

Il primo passo è trovare il titolo giusto per il tuo incontro: fai in modo che sia breve e catturi subito l’attenzione di chi lo leggerà; io ho scelto “Raccontare i libri sui social”, un titolo che da solo dà una direzione ai contenuti del mio intervento.

Il secondo passo è creare la grafica per il tuo evento da usare sui social e in tutte le comunicazioni aggiuntive, anche per la newsletter.

Il terzo passo è iniziare a parlare del tuo evento sui tuoi canali social con almeno 20/30 giorni d’anticipo.

Attenzione: Parlare dell’evento non basta, non serve solo dire, il tal giorno alla tal ora sarò online per parlare di questo e quest’altro. E’ importante raccontarlo, catturare l’attenzione del lettore, trovare delle frasi che lo ingaggino, declinare il tema dell’incontro in tanti messaggi che sono sia variazioni sul tema che unicità di prospettiva sul contenuto.

Consiglio numero 2: Massimizza la raccolta di iscrizioni.
Non fidarti delle persone che dicono semplicemente mi interessa l’evento o che, in modo veloce e leggero, dicono parteciperò su Facebook o Linkedin.
Vogliamo persone realmente interessate al nostro evento e al nostro contenuto.
Il modo più semplice è attraverso la creazione di un evento su Eventbrite, che ti permette di chiedere ai partecipanti nome, cognome e indirizzo mail, rendendo quei contatti, più reali.
Il numero di adesioni vere di questo tipo ti dà la portata reale dell’interesse sul tuo evento.
Anche se ti danno la loro email, non è detto che parteciperanno all’evento, ma almeno avrai il loro nominativo per contattarli e iniziare a costruire un legame.
Tra tutti gli iscritti, calcola che mediamente almeno il 30/40% non si presenterà al tuo evento: i motivi potrebbero essere diversi: un imprevisto all’ultimo minuto, una dimenticanza legata a non aver segnato l’evento in agenda, una sovrapposizione di impegni, oppure la scelta di ricevere solo i materiali bonus dell’evento o di poterlo comunque guardare in differita in un secondo momento.
Quindi fai sempre un po’ di overbooking: se punti ad avere 50 persone, crea un evento che accetti almeno 80 iscrizioni.
Eventbrite e Facebook si possono collegare per rendere ancora più semplice l’adesione ai tuoi eventi da parte degli iscritti a questo Social Network.

Consiglio numero 3: promuovi l’evento a pagamento.
2 o 3 settimane prima del tuo evento, se vuoi sponsorizza i post che ne parlano su Facebook e Instagram: ti bastano una media di 4 o 5 euro al giorno.
Ti permetteranno di aumentare la visibilità dell’evento.
Chiedi anche ai partecipanti di passare parola e di invitare i loro amici, innescherai così un circolo virtuoso di promozione che aumenterà le iscrizioni.

Consiglio numero 4: Monitora e ottimizza
Tutto quello che fai online si può misurare e lo puoi misurare.
Eventbrite ti aiuta anche a tenere traccia del canale da cui arrivano le iscrizioni al tuo evento,
Puoi creare delle pubblicità su Facebook Ads che puntano direttamente a Eventbrite e grazie al pixel di Facebook, puoi tenere traccia delle conversioni degli utenti tra chi vede l’annuncio e chi poi si iscrive.

Consiglio numero 5: Dialogo con la tua community
Prima dell’evento usa la pagina dell’evento sui social per dialogare con chi è interessato al tuo argomento, costruisci interesse intorno ai tuoi contenuti, invita di nuovo le persone a iscriversi.
A Evento finito, non lasciare che tutto finisca lì, invita le persone a compiere un gesto, a fare un’azione, che sia comprare il tuo libro o scaricare il primo capitolo gratuitamente.
Su Eventbrite, puoi mandare delle mail agli utenti sia prima che dopo l’evento, usa anche questo strumento per continuare a dialogare con il tuo pubblico.

Questi sono i passi che in meno di un mese mi hanno portato ad ottenere al mio evento 1.228 persone iscritte su Eventbrite, una community sul gruppo Facebook di 749 iscritti costruita in meno di 72 ore e 213 commenti durante la diretta online dell’evento.

Questo approccio… funziona, provalo anche tu!

 

Se volete ascoltare la versione podcast di questo contenuto la trovate su Spreaker!

 

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliate:


Resta aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendomi accetto il trattamento dei dati come descritto nell'informativa privacy.